L’esperienza artistica maturata in decenni di collaborazione con i più famosi direttori ha portato gli affermati musicisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala a desiderare di riunirsi in ensemble per approfondire un ampio repertorio, che spazia dal barocco alla contemporaneità, con una spiccata propensione per il virtuosismo solistico con orchestra.

Il progetto si impernia su due pagine mozartiane: in apertura una piccola gemma d’infanzia, la Sinfonia in si bemolle maggiore KV 22, ed in chiusura la più corposa e ambiziosa Sinfonia in la maggiore KV 201. Al centro il celebre Concerto in re maggiore per violoncello e orchestra di Haydn, per il quale sarà impegnato nel ruolo di solista Sandro Laffranchini, pluripremiata spalla dei violoncelli dell’Orchestra del Teatro. A suggello, la Sinfonia in fa maggiore op. 35 n. 4 di Luigi Boccherini, preziosa occasione per apprezzare il magistero esecutivo e la finezza delle scelte interpretative di uno tra i più prestigiosi ensemble italiani.

W.A. Mozart, Sinfonia in si bemolle maggiore KV 22

Allegro – Andante – Allegro molto

J. Haydn, Concerto per violoncello e orchestra in re maggiore n. 2 Hob. VIIb:2

Allegro moderato – AdagioRondò. Allegro

L. Boccherini, Sinfonia in fa maggiore op. 35 n. 4, G.512

Allegro assai – Andantino – Allegro vivace. Tempo di Minuetto. Allegro vivace

W.A. Mozart, Sinfonia in la maggiore KV 201

Allegro moderato – Andante – Minuetto: Allegretto; Trio – Allegro con spirito

L’Orchestra Senzaspine, è un’ associazione che conta oggi oltre 450 musicisti under 35, nata nel 2013 dall’idea di due amici, i giovani direttori d’orchestra: Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani, attualmente presidente e vicepresidente dell’associazione. La missione è duplice e ambiziosa: da un lato riconsegnare la musica classica all’amore del grande pubblico, dall’altro offrire ai giovani orchestrali concrete opportunità professionali e la possibilità di confrontarsi con il repertorio sinfonico più impegnativo e affascinante. Il tutto secondo un approccio coinvolgente, che proietta nel futuro l’eleganza della tradizione, con l’intento di sfatare i falsi miti che accompagnano la musica classica.

A cinque anni della loro fondazione, i Senzaspine hanno rivoluzionato la percezione comune della musica classica. Ad oggi, hanno all’attivo oltre 400 eventi musicali ed hanno collaborato con solisti di fama internazionale, tra cui Enrico DindoAlessandro Fossi, Domenico NordioAnna Tifu, Dejan Bogdanovich, Sofya Gulyak, Erica Piccotti e Laura Marzadori, primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

Dal 2015, l’Orchestra Senzaspine, grazie al bando del Comune di Bologna Incredibol!, ha una sede ufficiale: il Mercato Sonato, l’ex mercato rionale, teatro di un intervento di rigenerazione urbana e culturale unico nel suo genere in Europa. Il Mercato Sonato ha inaugurato la prima stagione nel 2016, instaurando una fitta rete di collaborazioni e partenariati con numerose realtà culturali e del Terzo settore. Nel 2017, con il lancio della seconda stagione, è nata la Scuola di Musica Senzaspine per diffondere, in maniera accessibile, lo studio della musica classica tra i più giovani. I Senzaspine promuovono l’incontro e la collaborazione tra le diverse discipline artistiche e la commistione tra i generi musicali. Numerose le attività formative e laboratoriali dedicate a tutte le fasce di età. Tra le iniziative volte ad avvicinare i neofiti alla musica classica spiccano il flash mob ‘Conduct us’, il ‘Coro degli stonati’ e la formula del ‘Social Concert’. Nel 2017 l’associazione ha inoltre lanciato la prima edizione di ClassXfactor, concorso nazionale per giovani solisti classici.

L’attività dell’Associazione Senzaspine si avvale del sostegno di MiBACRegione Emilia-RomagnaComune di BolognaQuartiere San Donato-San VitaleArci Bologna e di alcuni partner privati. I progetti dell’associazione hanno ricevuto importanti riconoscimenti nazionali nell’ambito di ‘Culturability_2015’ promosso dalla Fondazione Unipolis, ‘Funder35_2017’ promosso dall’ACRI, ‘S’illumina_2017’ promosso dalla Siae. L’Orchestra Senzaspine è inoltre partner del progetto internazionale ‘Silent city’ nell’ambito del programma ufficiale di Matera capitale europea della Cultura 2019.

Get in touch now

X
X